Scrivania di lavoro di Alberto Acquaro


Povera Firenze !


Firenze, 19 agosto 2013

                               

     Amo profondamente Firenze.   Non a caso vivo qui da quaranta anni  e  ho dedicato oltre venti anni della mia vita a Dante.   Luogo di arte, di bellezza e di buon gusto,  da alcuni anni vive un degrado che dà grande tristezza.
L'emblema di tale declino è forse  Piazza della Repubblica,  vicino al Duomo.       Nell'ottobre del 2012 è stata chiusa la libreria  EDISON  (il più importante luogo di incontro culturale),   nonostante i ripetuti accorati appelli al sindaco Renzi.

                              

La popolazione ne soffre ;   basta guardare i messaggi affissi alle vetrine della libreria vuota.   Ho avuto cura di appuntarne qualcuno :
"Renzi, invece di andare dalla Merkel e in TV, pensa un po' a Firenze, da anni abbandonata."
"Caro Matteo,  vai a fare il sindaco di Mogadiscio !"
"Chi sostiene Renzi non ama né Firenze né l'Italia."
"Se ami l'Italia vota PD, ma non Renzi."
"Fissare incentivi per la rottamazione di Renzi !".       Diversi altri lo invitano alla vergogna.     Su quel lato della piazza,   un po' più a destra,   è l'ingresso dell' enorme locale dell'   Hard Rock Cafe,    che rappresenta il trionfo del cattivo gusto tipicamente americano ;   per rendersi conto del pessimo gusto, che è come uno schiaffo a Firenze,  basta visitare il relativo sito Internet.
Infine, proprio di fronte all' Hard Rock Cafe, è stato da non molto chiuso il   RICORDI MEDIA STORE,  un grande e stupendo negozio che trattava ogni genere di musica ;   una perdita inestimabile.

     "Sistemata" così Firenze,     il nostro eroe,    tuttora nostro sindaco,    impiega gran parte del suo tempo per soddisfare illimitate ambizioni.   Attualmente sta  "sistemando"  il nostro  PD,  provocando al suo interno divisioni difficilmente sanabili  e  destinando anch'esso al degrado.    Allo stesso tempo sta gettando le basi per divenire premier  e  "sistemare"  l' Italia intera.      Prego Iddio che voglia dare al caro Matteo soddisfazioni differenti.

     Alcune preghiere a quanti hanno sinceramente a cuore il bene dell'Italia.
a.  Non sottovalutare la  gravità  e la  concretezza  del rischio citato,  concretezza dovuta agli enormi mezzi economici impiegati per la sponsorizzazione di Renzi.   Si rammenti la frase di Berlusconi : "Renzi porta avanti le nostre idee,  sotto le insegne del Pd".
b  Sostenere efficacemente  Enrico Letta,  unica persona adatta a contrastare Renzi.   Non ha i suoi mezzi  e  quindi occorrerà un nostro forte impegno.
c.  Diffondere in modo capillare la presente lettera aperta,  non pensando solamente ai militanti del Partito Democratico.

Cordialmente,     Alberto Acquaro


____________________________________________________________________________________






"DANTE 2000" - Scrivania di lavoro di Alberto Acquaro

Sito a cura di Filarete S.r.l.