Scrivania di lavoro di Alberto Acquaro


I  segni  del cammino verso la  Laicità

Firenze, 2 ottobre 2006



     Il brano seguente è un  Commento  tratto dal Sistema  "I Vangeli per gli Ultimi".

     Il progresso del genere umano è lento,  faticoso,  ma inarrestabile.   Una delle sue mete prefissate è l'affermazione piena e stabile della  Laicità,  di quel valore tanto chiaramente espresso nei Vangeli  dalle parole di Gesù  e  dal suo esempio di vita ;   di quella condizione nella quale le  Religioni positive  e,  quindi,  la  Politica  concorreranno,  ognuno nel proprio ruolo naturale,  rispettivamente,  a favorire  e  a  garantire  la giusta  libertà degli individui,  condizione indispensabile al destino che il Progetto ha previsto per loro.

     Come si è detto in un precedente Commento,  sembra che nella nostra Evoluzione possa essere individuato un fenomeno ricorrente,  tanto da pensare che costituisca una sua regola fondamentale :   la più grave anomalia della generica fase evolutiva viene eliminata dalla potenza distruttiva di quella appena meno grave.
In questo "ciclo" continuo,  il segnale del futuro superamento della generica anomalia è dato dal suo grado di  "virulenza" ;   un attimo prima della sua eliminazione,  essa entra in una  "fase parossistica". La funzione di tale ultima fase è quella di rendere la situazione insostenibile  e  indurre le masse a prenderne coscienza,  il che rende inevitabile il superamento dell' anomalia stessa che bloccherebbe il progresso dell' Evoluzione.

     In questa ottica,  vediamo quali siano le  fasi evolutive che stiamo vivendo  e  quale sia lo stato del contrasto in atto.   Come già è stato detto,  la prima anomalia da superare era quella rappresentata dall' "imperialismo capitalistico",  attaccata dal potere distruttivo della seconda anomalia,  il "fondamentalismo religioso".   La prima è entrata nelle sua fase parossistica in occasione della sciagurata  guerra in Iraq,  con la quale tutti,  anche i cittadini statunitensi,  hanno compreso come un aspirante leader mondiale non può far leva sul capitale  e  sulla sola potenza militare,  ma deve essere di esempio al mondo sul piano morale  e  nel rispetto del diritto   (la storia dell' Impero romano lo dimostra chiaramente).
Al contrario,  la guerra in Iraq  (con i fatti di Guantanamo)  è stata l'ultimo atto di una sequenza impressionante di espressioni di arroganza e di cieco egoismo,  come,  ad esempio,  la non adesione al protocollo di Chioto,  l'uso indiscriminato di esplosivi all'uranio impoverito,  la strage del Cermis, etc., etc. .....   Il risultato è che oggi si può dire che  l' "imperialismo capitalistico"  è stato battuto dal potere distruttivo del  "fondamentalismo religioso".

     È molto significativo un fatto :   proprio nel momento in cui erano chiari i segni di insufficienza degli USA nel ruolo di leadership mondiale,  accade l'evento meno augurabile allo scopo,  l'elezione,  per un pugno di voti,  di  George W. Bush .   Sembra che il Progetto abbia deciso di innescare la fase parossistica dell' imperialismo capitalistico.
Analoga funzione sembrerebbe avere l'altro evento seguente, l'elezione al pontificato di Joseph Ratzinger ;   scelta migliore non poteva essere pensata per esaperare il fondamentalismo religioso.   Uomini sbagliati nei momenti sbagliati  oppure  uomini giusti nei momenti giusti ?   L' Evoluzione è frutto del caso ?

     Sembra proprio che anche quest'ultima anomalia,  divenuta ormai la più dannosa per il Progetto,  stia per entrare nella sua fase parossistica.   Nel mondo mussulmano prevalgono i fondamentalisti,  che strumentalizzano la religione per acquisire potere politico ;   analogamente,  nel mondo "cristiano",  il Vaticano tenta,  con metodi un po' più sottili,  di difendere il potere politico acquisito  e  di estenderlo.
Dall' una parte abbiamo un campionario di ripugnanti nefandezze compiute nel nome di Dio  e  continui episodi che riportano all'oscuro passato,  quando era pratica comune la  condanna capitale per "reati di opinione" ;   dall' altra,  addirittura,  si insiste oltre misura per assegnare  la "matrice cristiana" ad una entità puramente politica,  quale l' Unione Europea   (cosa ne penserebbe Cristo?).

     Tutto questo basta e avanza per rendere coscienti le masse di quanto sia insostenibile una tale situazione ;   per chi sa leggerli,  abbiamo diversi segnali in tal senso,  come,  ad esempio,  l'abnorme successo riscosso di recente dal  "Codice da Vinci".
Il Progetto sta preparando il prossimo salto di qualità per il genere umano ;   un altro passo nel faticoso cammino verso l'affermazione della  Laicità  nella società umana.


Alberto Acquaro


____________________________________________________________________________________






"DANTE 2000" - Scrivania di lavoro di Alberto Acquaro

Sito a cura di Filarete S.r.l.