Scrivania di lavoro di Alberto Acquaro


Ai Democratici di Sinistra



Firenze, 22 aprile 2005


Guardando con fredda razionalità


      Premetto che,  per rispetto a me e a voi,  nulla di ciò che dirò ha a che vedere con i sentimenti religiosi,  che,  nella misura in cui sono autentici,  vanno vissuti nel profondo della propria sfera individuale.

      Ebbene,  alla nuova possibilità della mente umana,  acquisita in occasione della Rivoluzione del Pensiero in atto,  fa riscontro  un brusco avanzamento del confine tra l' "osservabile" e il Trascendente.   In altre parole,  molte assunzioni che prima potevano essere solamente materia di fede,  oggi entrano nel dominio della ragione umana.

      Circa le possibili  esemplificazioni  degli effetti di tale nuova potenzialità,  in seguito ad attenta riflessione,  ho pensato di portarne  tre,  in maniera scandalosamente telegrafica,  rimandando,  ovviamente,  ad altra sede ogni relativa argomentazione.   Ognuna di esse discende dalla  "visione"  di un  Progetto dell'evoluzione che va attuandosi nel tempo.

      1.  Oggi è ragionevole affermare che il  dichiararsi ateo  è una palese sciocchezza,  in quanto contrasta nettamente con i principi alla base della Scienza delle Informazioni,  ormai largamente sperimentati.   Occorre precisare che tale sciocchezza,  detta da un  uomo politico,  in Italia e,  per giunta,  in una dichiarazione pubblica,  assume un peso,  almeno,  triplo.

      2.  Un motivo di angoscia che ha sempre afflitto l'uomo,  cioè la  presenza del male,  di cui non si comprendeva la ragione,  oggi può essere risolto.   Il male,  nell'ambito del Progetto di evoluzione,  oggi può essere interpretato come un  fattore essenziale per il progresso.     Sembra che,  nell' evoluzione  si possa intravedere,  a livello macroscopico,  un meccanismo particolare.   Per essere sbrigativi,  è come se fosse tenuta una classifica delle più gravi disfunzioni della società umana e la seconda classificata utilizzasse la sua carica distruttiva  (il suo male)  per eliminare la prima.    Vi propongo un gioco :   individuare,  nella storia recente,  gli episodi che avvalorino l'ipotesi in questione. Alla fine vi verrà voglia di prevedere gli episodi futuri.
Qui,  ciò che interessa indicare è la decisiva incidenza che la comprensione di tali schemi funzionali può avere nella impostazione di una  qualunque strategia politica.

      3.  La terza esemplificazione della accresciuta nostra capacità di discernimento è offerta a proposito dell'annosa diatriba,  iniziata dai tempi di Darwin,  tra  Creazionisti  ed  Evoluzionisti,  che hanno mirato e mirano a imporre due modelli interpretativi del mondo  in completa antitesi  tra loro.   Tali modelli,  che,  a mio avviso,  hanno suscitato sempre seri dubbi negli uomini di cultura,  oggi,  dal nuovo "punto di osservazione",  appaiono rappresentare  schemi funzionali complementari,  entrambi necessari alla comprensione dei meccanismi dell'evoluzione.   Il tutto si presenta come un disegno che esprime le caratteristiche tipiche degli schemi naturali :   semplicità,  eleganza  e  capacità di spiegare un grandissimo numero di fenomeni.
Un risvolto politico  di questo terzo punto riguarda la ventilata,  incredibile idea di escludere l' Evoluzionismo dai programmi scolastici destinati ai giovani italiani.

      Certamente non è un caso che,  da anni,  mi sia abituato ad usufruire del nuovo punto di vista offerto dalla Rivoluzione del Pensiero.   Una serie di circostanze,  solo apparentemente casuali e contraddittorie,  cioè  la naturale inclinazione per le discipline umanistiche e il successivo studio della Fisica,   il forte istinto alla ricerca e l'insofferenza nei confronti del mondo accademico   e, infine,  il lungo impegno nella Progettazione del software,  mi hanno naturalmente condotto a recepire presto il portato della Rivoluzione.   Rispetto a me,  penso che voi siate avvantaggiati dal fatto che oggi i suoi effetti sono più evidenti e che di essi si parlerà sempre di più.
Un consiglio :   per facilitare l'acquisizione della necessaria nuova mentalità,  possono risultare determinanti uno  sguardo curioso e critico al mondo dell' Elaborazione Automatica  e  un  ricorso assiduo e intelligente ad Internet.

      Questo messaggio sarà registrato,  a seguito degli altri,  nel sito www.dante2000.it (Versione italiana, voce "Agli Italiani".

Cordialmente,
Alberto Acquaro                                                                   
____________________________________________________________________________________






"DANTE 2000" - Scrivania di lavoro di Alberto Acquaro

Sito a cura di Filarete S.r.l.